La Storia

Il complesso di edifici all’interno di questo lotto è rimasto fino ad oggi in situazione di abbandono dopo i crolli dovuti alla seconda guerra mondiale.

I fabbricati attuali, seppure in gran parte crollati, permettono di intuire l’originaria conformazione dei luoghi. Il fronte di via degli Olivetani e di via Bosso mantiene l’originale prospetto in stile eclettico di fine 1800 e le sue facciate risultano di interesse storico artistico, con un Vincolo della Soprintendenza.

L’edificio fu costruito nel 1884 per volere di don Carlo San Martino per dare vita a un’opera di accoglienza per i bambini abbandonati: il Pio Istituto pei Figli della Provvidenza che inizia la sua attività l’anno successivo. Oltre all’accoglienza, il centro è dotato di scuole professionali di tipografo, ebanista-falegname, sellaio e meccanico.

I bombardamenti su Milano tra l’8 e il 16 Agosto 1943 fecero crollare l’istituto che andò in fiamme, lasciando l’aspetto fatiscente che vediamo ora.

facciata_vincolata
vico_storica